IPSAS ALDROVANDI RUBBIANI

PON-FSE

FSE e FRD – Apprendimento e socialità

Modulo per l’iscrizione anagrafica_corsisti

Scaricare il Modulo e compilarlo  e poi  inviare all’indirizzo email presente in fondo al volantino del modulo a cui si intende iscriversi

Domanda di partecipazione CORSISTA-GENITORI al PON/FSE

Atti amministrativi PON/FSE

 

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Ti scatterò una foto

Il laboratorio di fotografia è uno dei fiori all’occhiello dell’Istituto e questo modulo intende esplorare e far scoprire sia le tecniche che le filosofie della fotografia.
Un percorso tra Tecnica e Filosofia per arrivare ad una Comunicazione profonda e significativa.

 

 

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Inglese efficace

La pratica didattica della lingua straniera è più efficace quando si basa su un approccio “comunicativo”, a partire da una situazione, da un contenuto, con obiettivi realistici, motivanti rispetto a interessi, capacità e contesto degli studenti. Il laboratorio individua ambienti di apprendimento che, varcando le mura della scuola o della città, diventano il contesto reale per l’interazione in lingua straniera (incontri nei parchi, nelle biblioteche, nelle comunità virtuali che permettono l’interazione e condivisione di esperienze e di interessi con native speaker della stessa età). Tale approccio sarà seguito anche attraverso la flessibilità nella progettazione didattica a partire dalla diagnosi degli interessi e delle esigenze linguistiche degli studenti.

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Italiano per gioco

La lingua italiana è caratterizzata da una trasversalità intrinseca in quanto veicolo per lo studio delle altre discipline e condizione indispensabile per l’accesso critico a tutti gli ambiti culturali. L’apprendimento mnemonico di regole, tipico dell’insegnamento della grammatica tradizionale e normativa, può essere superato a favore di pratiche in classe di riflessione e confronto sul meccanismo di funzionamento della lingua. In questo senso l’attività didattica prevede l’adozione di un modello esplicativo della struttura e del funzionamento del sistema della lingua come quello della “grammatica valenziale” e lo svolgimento di giochi linguistici, che possono rendere l’apprendimento dinamico e stimolante.

 

 

 

 

 

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Arriviamo insieme alla meta
Modulo: Le parole per dirlo

Scopo del laboratorio è lavorare sul linguaggio e sugli stereotipi di genere al fine di prevenire forme di discriminazione, che possono predeterminare le future scelte scolastiche e lavorative. E’ necessario orientare ciascuno verso libere scelte di prosecuzione degli studi, scevre da stereotipi che condizionano nella preferenza del percorso di studi e professionale, nell’affrontare le emozioni, nel modo di porsi nei confronti degli altri. Le attività saranno svolte attraverso il gioco, la narrazione, il role playing.

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Comunicare, Certificare…partire!

La pratica didattica della lingua straniera è più efficace quando si basa su un approccio “comunicativo”, a partire da una situazione, da un contenuto, con obiettivi realistici, motivanti rispetto a interessi, capacità e contesto degli studenti. Il laboratorio individua ambienti di apprendimento che, varcando le mura della scuola o della città, diventano il contesto reale per l’interazione in lingua straniera (incontri nei parchi, nelle biblioteche, nelle comunità virtuali che permettono l’interazione e condivisione di esperienze e di interessi con native speaker della stessa età). Tale approccio sarà seguito anche attraverso la flessibilità nella progettazione didattica a partire dalla diagnosi degli interessi e delle esigenze linguistiche degli studenti.

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Modaris base

Il corso Modaris Base ha come obiettivo l’acquisizione delle competenze digitali riferite alla Modellistica dell’abbigliamento eseguita al computer. Agli studenti che vi parteciperanno si darà la possibilità di apprendere le nozioni base del CAD Modaris, il software del marchio Lectra con il quale è possibile creare, industrializzare e sviluppare i modelli direttamente a video. Il corso avrà inizio con lo studio dell’interfaccia grafica del software, dei percorsi di accesso, della memorizzazione e catalogazione dei modelli, dei Menù Mestiere e delle funzioni principali che sono utili all’esecuzione del modello in digitale.L’obiettivo del corso sarà la creazione del tracciato di una gonna dritta (davanti, dietro e fascione) della taglia 42 in dimensioni reali. Si procederà con la fase di Industrializzazione dei pezzi, si produrrà l’Anagrafica del modello, ed infine si procederà con lo sviluppato taglie delle sagome seguendo il piano taglie stabilito. I singoli argomenti saranno affrontati secondo l’iter di progettazione e di produzione che caratterizza le aziende di Moda.

 

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Lo specchio di Alice

Le attività del laboratorio mirano a stimolare la creatività e la conoscenza di se come percorso personale di ciascuno, come scambio di idee, di apprendimento e di integrazione sociale. I partecipanti saranno coinvolti nella scoperta di un percorso che vede l’espressione teatrale come linguaggio per sviluppare le Soft Skills.
Non necessariamente il prodotto finale sarà uno spettacolo, ma comunque una restituzione del percorso svolto.

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Stranieri in Terra straniera

La pratica didattica della lingua straniera è più efficace quando si basa su un approccio “comunicativo”, a partire da una situazione, da un contenuto, con obiettivi realistici, motivanti rispetto a interessi, capacità e contesto degli studenti. Il laboratorio individua ambienti di apprendimento che, varcando le mura della scuola o della città, diventano il contesto reale per l’interazione in lingua straniera (incontri nei parchi, nelle biblioteche, nelle comunità virtuali che permettono l’interazione e condivisione di esperienze e di interessi con native speaker della stessa età). Tale approccio sarà seguito anche attraverso la flessibilità nella progettazione didattica a partire dalla diagnosi degli interessi e delle esigenze linguistiche degli studenti.

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Oikos

Il laboratorio prevede un’attività di progettazione in aula nella quale gli alunni saranno chiamati a utilizzare budget virtuali da allocare per la realizzazione della propria idea di impresa. Saranno svolti anche giochi di ruolo e attività mirate per la gestione di un bilancio semplice (es. bilancio familiare, gestione della paghetta) o complesso, anche attraverso un’analisi di bisogni e priorità.

 

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: CominiCARE

Percorso di comunicazione in Lingua italiana dedicata agli studenti che non padroneggiano appieno i registri della lingua perché provenienti d’altra lingua e che hanno già frequentato corsi di L2.
Gli obiettivi riguardano:
1. incrementare il lessico
2. conoscenza  di differenti registri comunicativi
3. competenze comunicative integrate.


FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Web Culture

Dal tratto grafico all’espressione fotografica alla creazione di un sito web per scopi artistici, comunicativi, imprenditoriali e culturali.
Il gruppo di studenti sarà guidato ad affrontare commesse da simul impresa strettamente legate al loro percorso professionale.
Il corso si svilupperà con tecniche laboratoriali lungo l’anno scolastico in orario extracurriculare.

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Teatrando fra il sé e l’altro

Competenza in materia di consapevolezza ed espressione culturale.
L’utilizzo delle metodologie teatrali Ë finalizzato a far acquisire ai partecipanti una consapevolezza relazionale ed esistenziale ben radicata nella conoscenza delle proprie emozioni e meccanismi di reazione .
Il laboratorio “L’arte della tessitura come strumento per la peer mediation” prevede la realizzazione di tessiture outdoor e ha come obiettivo la messa in pratica delle conoscenze dei materiali impiegati nella moda. Unioni di tessuti diversi tra loro, orditura tra gli alberi e tessitura finale sono i momenti salienti per lo sviluppo di attività cognitive ed emotive e di coordinazione motoria. La pratica della tessitura si intreccerà alla pratica performativa teatrale in quanto i partecipanti realizzeranno interamente un manufatto, acquisendo cosÏ capacità di gestione del lavoro in gruppo oltre ad uno sviluppo e stimolo della concentrazione e della creatività.

 

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Autoefficacia e Consapevolezza

Le attività consentiranno di arricchire i percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (PCTO), attraverso modalità innovative di work based learning e di orientamento, centrati sullo studente e sul riconoscimento dei propri talenti e delle proprie vocazioni.

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Backstage

Le attività del laboratorio mirano a stimolare la creatività come percorso personale di ciascuno, come scambio di idee, di apprendimento e di integrazione sociale. I partecipanti saranno coinvolti nella scoperta dell’arte quale unione di teatro, musica e danza attraverso la preparazione e realizzazione di uno spettacolo. Professionisti specializzati nelle diverse discipline artistiche potranno arricchire le basi culturali dei partecipanti attraverso attività di recitazione, uniti a momenti di scrittura creativa, per scrivere un copione anche ricorrendo a nuovi linguaggi e nuove forme di espressione.

FSE e FDR – Apprendimento e socialità
Obiettivo: Successo Formativo
Modulo: Web Radio

Educazione alla comprensione, fruizione ed uso consapevole dei media, soprattutto in riferimento alle dinamiche sociali e comportamentali sono le finalità del laboratorio, che approfondirà le caratteristiche specifiche dei media e degli intermediari digitali, della capacità di gestire una identità online e offline con integrità, delle caratteristiche della socialità in rete, della gestione dei conflitti su social network. Attraverso esempi operativi, basati sul corretto uso dello strumento, gli studenti apprendono strategie comportamentali per prevenire e gestire i rischi online.

 

La proposta didattica intende favorire, attraverso le pratiche motorie e sportive, il miglioramento del livello di socializzazione, l’impegno e la capacità di stare in gruppo interagendo in maniera costruttiva e inclusiva.
 Attraverso il movimento corporeo, verrà favorita la percezione dell’altro e la partecipazione attiva di ogni alunno, nel contesto di un comportamento adeguato  e nel rispetto delle regole della convivenza civile.
 Le attività si svolgeranno a contatto con l’ambiente naturale, portando così  i ragazzi a conoscere il nostro territorio.